Accedi / Login

Accedi ai contenuti extra, scarica i buoni sconto e partecipa ai concorsi di Misura Stevia

Recupera Password

Francesca Singerfood e Monica Papagna: dolci del Sud Vs dolci del Nord.

 

Ecco la seconda parte dell'intervista doppia tra Francesca SingerFood e Monica Papagna. La sfida dei dolci regionali italiani continua!

Sta continuando il concorso La Dolcezza che Ti Premia! Prepara il tuo dolce regionale preferito con Misura Stevia, carica la ricetta sul sito e partecipa al concorso.

Due food blogger di eccezione, Francesca SingerFood e Monica Papagna di Un biscotto al giorno hanno già partecipato: per la ricetta della Pasta di mandorle pugliese di Francesca SingerFood clicca qui, per lo Strudel di mele di Monica Papagna qui.

Leggete la seconda parte della loro intervista doppia! E se vi siete persi la prima parte, potete leggerla qui.

Francesca qual è il dolce del Nord che ami preparare in casa per amici e parenti?

Amiamo lo strudel, Pietro è diventato un esperto nella preparazione seguendo la ricetta tradizione e a volte azzardando riuscite variazioni. Siamo stati spesso in Trentino in questi anni ed abbiamo colto tutti i segreti per un impasto impeccabile (ed affascinante aggiungerei) ed un ripieno valorizzato da pochi eccellenti ingredienti. Riproporlo nella cucina di casa a Milano è sempre una gioia: la sala viene invasa da un profumo dolcissimo che persiste qualche giorno, così come lo strudel stesso che è perfetto se consumato subito e gradevole se mangiato anche il giorno dopo, a colazione magari.

E tu Monica? Quale dolce del Sud ami preparare per i tuoi cari?

I biscotti a base di pasta di mandorle. Nel mio forno sono passati decine di chili di mandorle da tostare. Trovo che la pasta di mandorle sia davvero irresistibile e due dolcetti per amici e parenti si fanno in un attimo.

Francesca qual è l’ingrediente del Nord che manca nei dolci del Sud?

Il primo ingrediente che mi viene in mente è la Cannella, in realtà c’è qualche dolce in cui è contenuta, ma in quantità minima. Tutti gli altri sono equamente distribuiti su tutti il territorio italiano, probabilmente la differenza maggiore tra meridione e settentrione, quando si parla di dolci, è legata alle lunghe lievitazioni di tanti impasti del nord e al diffuso utilizzo della semola per alcuni dolci del sud.

E tu Monica pensi che ci sia un ingrediente del Sud che manca nei dolci del Nord?

Il mio primo pensiero va ai dolci al limone, se penso ai limoni della Costiera Amalfitana, e in generale agli agrumi, credo che sia proprio quello che manca nei nostri dolci. Con una materia prima così speciale è ovvio che i limoni debbano essere i protagonisti di moltissimi dolci del sud. E poi penso ai pistacchi. Quanto è difficile trovare dei buoni pistacchi al nord?

Francesca come pensi sia possibile conciliare il piacere, la bontà e la ricchezza dei dolci italiani con le esigenze di leggerezza e benessere?

Sicuramente limitare le porzioni dell’assaggio potrebbe essere uno stratagemma efficace, ma ahimè con tantissimi dolci della tradizione italiana diventa impossibile, sono così golosi che si potrebbe non esserne mai sazi. In compenso è possibile assumere alcuni accorgimenti negli ingredienti per la preparazione: olio extravergine di oliva quando è possibile sostituirlo al burro, creme meno grasse con latte di soia e poi Stevia al posto dello zucchero raffinato e su questo possiamo essere tutti d’accordo. La cosa importante è riuscire a trovare il giusto equilibrio nei sapori e nelle consistenze, provare, sperimentare, sbagliare e perfezionare; il bello dell’amore per la cucina è anche questo. Ed è proprio sperimentando che siamo riusciti a realizzare diversi dolci utilizzando Stevia Misura come ingrediente imprescindibile. Abbiamo reinterpretato la tradizione del sud e ci siamo messi alla prova grazie al concorso La Dolcezza che Ti Premia, iniziativa a cui può partecipare chiunque proponendo un dolce regionale.

Anche tu Monica credi sia possibile conciliare piacere, bontà, ricchezza dei dolci italiani con leggerezza e benessere?

La nostra alimentazione è cambiata negli ultimi anni, siamo sempre di corsa e mangiamo decisamente peggio dei nostri nonni. Ora però si sta tornando a ricercare un'alimentazione più sana, che possa soddisfare il gusto, ma anche le esigenze di salute, che non possiamo mai dimenticare. Stiamo imparando a riconoscere le materie prime, a capire che bisogna cucinare alimenti di stagione e che è necessario dimenticarsi degli zuccheri troppo raffinati, prediligendo dolcificanti naturali privi di controindicazioni, come la stevia. Ovviamente sono tutte cose nuove su cui bisogna investire un po' di tempo, perché le materie prime vanno conosciute a fondo per potersene innamorare. Per conoscerle meglio potete sfruttare il concorso "La Dolcezza che ti premia", il campionato dei dolci regionali con la stevia. Sicuramente è un bello stimolo per provare una nuova materia prima. Io ho iniziato proprio con i dolci regionali, con uno strudel per la precisione! E voi con cosa volete iniziare?

 

Leggi tutte le News

RICETTE E ABBINAMENTI

Misura Stevia in cucina: idee e suggerimenti per non rinunciare alla dolcezza e rimanere in forma.

...

NATURALMENTE DOLCE
Zero calorie*

La stevia, una pianta dalle incredibili qualità. Scopri di più!

...