Accedi / Login

Accedi ai contenuti extra, scarica i buoni sconto e partecipa ai concorsi di Misura Stevia

Recupera Password

Polentina alle ciliegia

 

Cucina di Barbara

Barbara ama profondamente tutto quel che fa,  predilige il cioccolato fondente, il caffe' nero bollente,  viaggiare senza meta - meglio se in paesi lontani, vedere vecchi film, ascoltare tanta musica,  ma in modo particolare ama essere la mamma di Duccio e  la moglie di suo marito.

Appassionata di cucina cura il blog Cucina di Barbara.

www.cucinadibarbara.com

 

1. Prova ad associare a una “bellezza” della tua regione un dolce tipico.

Questa domanda è assai difficile, poiché la mia regione, la Toscana, è molto varia nei suoi tratti geografici.

Si può passare dalle dolci colline da cartolina, ad un mare cristallino, dalle cime innevate alle città d’arte come Firenze, Siena e Pisa.

Rispondere con un solo dolce sarebbe quindi riduttivo. La Toscana è il panforte, è la schiacciata fiorentina, è il castagnaccio, è i cantucci e molto altro!

2. Tre parole per descrivere i dolci tipici della tua regione.

I dolci toscani più buoni sono i dolci molto spesso semplici e in quella semplicità c’è tutta la storia e la tradizione di antiche pasticcerie, molto spesso campioni nel mondo in questa o in quell’altra preparazione. Direi quindi semplicità, tradizione e qualità.

3. Qual è l’ingrediente simbolo della pasticceria della tua regione?

Direi la farina di castagne, con cui si fanno i necci ed il castagnaccio. Un ingrediente davvero unico e straordinario, nella sua semplicità.

4. C’è una persona che ti ha insegnato a preparare i dolci? Se sì chi?

Non c’è una persona particolare. Nella mia famiglia il cibo ha un’importanza tale che tutti sono sempre coinvolti nella preparazioni. Io mi consulto con mia madre che si consulta con mio padre che a sua volta si riconsulta con mia madre e insieme ricordano i consigli delle nonne.  

5. Dolci e linea, un binomio impossibile?

Assolutamente no, altrimenti io dovrei sfondare la soglia dei cento chili! 

Oggi si sta risvegliando una nuova consapevolezza sul cibo e sui giusti ingredienti, quindi talvolta basta ridurre le dosi e scegliere ingredienti buoni, anche utilizzando dei sostituti, così il burro diventa olio, lo zucchero bianco diventa Stevia e alcune panne possono diventare yogurt.

6. Hai provato Misura Stevia. Che consigli daresti per utilizzarlo al meglio in ricettazione?

Il primo consiglio è di cominciare a provare Misura Stevia nelle macedonie, specialmente se presenti gli agrumi, nelle fragole al limone, nei sorbetti di frutta e nei frullati ai frutti di bosco, per abituarsi al retrogusto di liquirizia, tipico delle foglie di Stevia. E poi di provare a utilizzarla, nelle tradizionali occasioni di consumo, come per dolcificare bevande e dolci, secondo il proprio gusto ed esigenze personali. Per alcuni consigli ed abbinamenti clicca qui

Leggi tutte le News

RICETTE E ABBINAMENTI

Misura Stevia in cucina: idee e suggerimenti per non rinunciare alla dolcezza e rimanere in forma.

...

NATURALMENTE DOLCE
Zero calorie*

La stevia, una pianta dalle incredibili qualità. Scopri di più!

...