Accedi / Login

Accedi ai contenuti extra, scarica i buoni sconto e partecipa ai concorsi di Misura Stevia

Recupera Password

Intervistiamo Barbara Palermo di Ricette Barbare

 

Ricette Barbare

Abbiamo parlato con Barbara Palermo, foodblogger di Ricette Barbare che si descrive così: "mi chiamo Barbara, sono un'allegra ed ottimista quarantottenne a cui piace cucinare (e mangiare!) preferibilmente in compagnia del maritozzo o degli amici che sono spesso a casa nostra in quel di Trieste. Sono nata e vissuta a Roma per 22 anni, poi mi sono spostata nel nord est per lavoro, incontrando "l'amore vero": insieme abbiamo deciso che, visto che qui si mangia bene e si vive altrettanto bene, Trieste poteva essere la giusta dimora per la nostra famiglia!"

ricettebarbare.blogspot.it

Ecco cosa ci ha raccontato...

1. Il Friuli Venezia Giulia: il luogo e il dolce del cuore.

Mi sono innamorata di Trieste dal primo momento in cui vi ho messo piede, per lavoro, a 22 anni. I tramonti sul mare, i colori del cielo e quel vento maestoso che riporta l'azzurro anche nelle giornate più plumbee, i paesaggi spettacolari a picco sul mare, la rendono la città perfetta per gli innamorati. Dal Castello di Miramare a Muggia, passando per Barcola, è un continuo di quadri stupendi, di spiagge, di lungomari, di moli e di porti, una città nella quale il passato e il presente vanno perfettamente a braccetto e in cui, oltre al lavoro, ho incontrato anche l'amore della mia vita. Il mio" dolce del cuore" è il primo che ho assaggiato in un bar di Trieste: il curabiè, dolcetto alle mandorle di origine greca (ma con il nome che deriva dal turco) a forma di mezzaluna.

 

2. C’è un dolce del Friuli Venezia Giulia che associ immediatamente alla tua famiglia?

Sì, è un dolce speciale che non manco mai di portare ai miei genitori quando torno in vacanza a Roma: la Gubana, un dolce molto ricco con  ripieno di noci, uva passa, pinoli, limone, vaniglia e dalla caratteristica forma a chiocciola.

 

3. C’è un ingrediente che ami usare quando prepari i dolci?

Amo il cioccolato, quindi mi piace metterlo, quando possibile, nei dolci che realizzo.

 

4. Secondo te è possibile conciliare il piacere e il gusto dei dolci con la leggerezza e il benessere?

Assolutamente si! È necessario utilizzare prodotti di qualità, ingredienti che dolcifichino in modo naturale con poche calorie (come ad esempio Misura Stevia) e limitare, comunque, la quantità dei dolci nella nostra dieta. Il mio consiglio è pochi, ma buoni!

 

5. C’è un dolce tipico di un’altra regione che ami particolarmente? Se sì quale?

Ci sono due dolci originari della mia regione natale, il Lazio, che amo particolarmente e sono il corollo (una sorta di ciambellone molto alto, soffice e profumato che è legato alla mia infanzia e che mi preparava sempre mia nonna) e la crostata di ricotta e visciole: un goloso scrigno di frolla che racchiude un ripieno di ricotta e confettura di visciole (una variante della ciliegia selvatica, più aspra della ciliegia comune, è poco consumata come frutto fresco, ma perfetta in sciroppi o marmellate).

 

6. Hai provato Misura Stevia. Che consigli daresti per utilizzarlo al meglio in ricettazione?

Perfetta in abbinamenti con il cacao e la menta. In particolare per chi sceglie di sostituire lo zucchero con la Stevia, ad esempio in una ricetta della propria tradizione, consiglio l'utilissimo Stevia Converter e altri piccoli trucchi.

Leggi tutte le News

RICETTE E ABBINAMENTI

Misura Stevia in cucina: idee e suggerimenti per non rinunciare alla dolcezza e rimanere in forma.

...

NATURALMENTE DOLCE
Zero calorie*

La stevia, una pianta dalle incredibili qualità. Scopri di più!

...